Da lassù la certezza che sia stato orgoglioso. Meraviglioso successo per il primo Memorial Luciano Giani: sabato 1 e domenica 2 settembre sul parquet di “casa” degli Squali, al PalaEolo, in campo Olimpia Milano, Pallacanestro Varese, Junior Casale e Pallacanestro Biella. A trionfare nel torneo Milano, che ha battuto nettamente in semifinale Casale e poi in finale Varese, seconda. Terzo posto per Casale, quarto per Biella. Mvp della competizione Mike James, che insieme ai compagni ha dato al pubblico, una splendida cornice di 1.630 di tifosi nei due giorni, i primi assaggi di magie con la palla a spicchi. 

#donazione

Tanti gli spettacolari canestri, il più bello quello della solidarietà: grazie al folto pubblico l’Oleggio Basket potrà aiutare in modo concreto l’Associazione italiana per la lotta al Neuroblastoma (nei prossimi giorni verrà data comunicazione della cifra raccolta, che verrà donata poi alla prima partita casalinga). L’associazione ha presenziato nei due giorni di torneo con una bancarella e il presidente Sara Costa ha preso parte alle premiazioni, offerte dal Comune di Oleggio, che ha dato anche il patrocinio insieme a Castelletto Ticino. Con lei hanno consegnato le targhe commemorative il presidente Fip Piemonte Giampaolo Mastromarco, l’assessore allo Sport di Castelletto Vito Diluca e il sindaco di Oleggio Massimo Marcassa. Sempre per entrambi i giorni ospite al PalaEolo, per fare compagnia alla mascotte Sharky, Motty dell’associazione ViviMottarone.

#presentazioneSquali

Il memorial Luciano Giani è stato anche occasione per presentare ufficialmente il roster 2018/2019 ai tifosi. Il gruppo, agli ordini di coach Paolo Remonti e del suo staff tecnico, ha sfilato in campo nell’intervallo della finalissima presentato da Paolo Simonotti. Tantissimi gli applausi e l’entusiasmo dei tifosi, desiderosi di vedere in campo gli Squali ma con la maglia da gioco. In questo frangente il presidente Fip ha donato al presidente Mauro Giani una targa in ricordo del padre Luciano, per l’impegno nel diffondere il basket nel territorio novarese.

#streaming

Record anche in “tv”. Data l’importanza della manifestazione la società ha deciso di offrire le partite in diretta streaming sul canale personale di Youtube. Le riprese, opera di MediaNews, e le voci di Dario Destri e Andrea Maiocchi hanno attirato per la finalissima 1.200 persone, che hanno guardato direttamente il live, senza contare le oltre 15.000 visualizzazioni complessive dei vari match.

 #icommenti

Le parole del presidente Giani: «Sono stati due giorni molto emozionanti per me e per tutti noi della famiglia Mamy Oleggio. Vedere il palazzetto così pieno è una bella sensazione, il grazie va a chi si è impegnato per realizzare tutto ciò, alle squadre protagoniste che hanno impreziosito il torneo, al pubblico, senza il quale non avremmo potuto aiutare l’associazione. Nostro desiderio è che possa diventare un appuntamento annuale per le grandi squadre. E’ davvero una bella sensazione, papà è scomparso da poco e la sua assenza si sente tanto. Orgoglioso dell’evento e orgoglioso degli Squali che abbiamo presentato ufficialmente: è un gruppo in parte nuovo, un mix di esperienza con i senatori e di giovani talenti. Sono tutti a lavoro da qualche settimana e le sensazioni anche in questo caso sono positive».

Le parole di Sara Costa, presidente dell’associazione cui sarà devoluto l’incasso: «E’ stato molto emozionante assistere a questo torneo, il basket è sempre stata una mia passione. Durante le scuole medie l’ho praticato anche un pochino! Ne ammiro l’intreccio strategico, il ritmo e il gioco di squadra che ritengo fondamentale per ottenere un buon risultato in ogni disciplina e che corrisponde a quella stessa forza che ogni giorno manda avanti anche la nostra associazione. La nostra squadra è fatta sia da chi quotidianamente lavora per sconfiggere questa grave malattia infantile, come i ricercatori, gli oncologi e gli operatori stessi della nostra associazione, sia da quelle persone che per sensibilità, forza d’animo, amore per il prossimo ci danno costantemente il loro sostengo. In questi anni siamo stati fortunati, tantissimi sono gli amici e i sostenitori che hanno camminato e camminano al nostro fianco, gente comune e personaggi celebri come Fabrizio Frizzi, che ci ha prematuramente lasciato, Red Canzian, e grandi sportivi, come quelli scesi in campo in questi due giorni, che ci fanno credere che un giorno il nostro sogno si possa avverare: sconfiggere il Neuroblastoma e guarire tutti i bambini ammalati di tumore».

Elena Mittino 

Responsabile Ufficio Stampa 

     Mamy OMB