Insieme in campo per dimostrare che nello sport le diversità non esistono. Da sempre, e così anche quest’anno, fra i protagonisti della Festa dello sport di Oleggio, che quest’anno si terrà domenica 17 settembre dalle 10 alle 19, per questa occasione l’Oleggio Basket lo sarà in modo ancor più speciale: alcuni ragazzi del settore giovanile giocheranno una partita dimostrativa contro la Gs Ens Varese, formazione non udenti che ha vinto lo scudetto e che è guidata da Ignazio Somma, nostro istruttore del settore minibasket.

L’appuntamento è fissato alle 11 al PalaMiranda a Oleggio. L’incontro rientra a perfezione nel programma speciale della festa, quest’anno intitolata “Festa dello sport per tutti… oltre ogni limite”, che per la prima apre davvero le porte anche al mondo dello sport paralimpico. A patrocinare l’evento oltre a Comune, Regione e Coni, c’è anche il Cip, il Comitato italiano paralimpico.

Le parole di coach Somma: «Ritengo sia una bellissima opportunità e un’occasione importante per entrambe le squadre: quella allenata da me, quella dei non udenti, per continuare a dimostrare quanto le differenze vadano, nello sport, oltre le barriere, per i ragazzi del nostro settore giovanile per scoprire da vicino un mondo che forse non è così ben conosciuto. Unire normodotati e disabile significa abbattere le barriere e confrontarsi semplicemente su quella che è la disciplina sportiva».

La formazione campionessa in carica giocherà la Supercoppa il 23 settembre, mentre dal 21 al 26 novembre sarà a Lodz, in Polonia, per l’Eurocup.

La società sarà presente per l’intera giornata con uno stand dedicato e attività per i più piccoli che desiderano provare questo bellissimo sport.

Elena Mittino

Responsabile Ufficio Stampa

     Mamy OMB